Osteria Bologna

Osteria del Montesino, tradizione sarda ed eventi culturali

Tutto su di noi

Osteria del Montesino osteria Bologna: un’osteria come una volta

Un’atmosfera calda e accogliente, le note del jazz in sottofondo, tanta cortesia e simpatia e i grandi piatti della tradizione sarda: questi gli ingredienti per uno degli indirizzi più irrinunciabili nella centralissima via del Pratello a Bologna. L’osteria Bologna da anni infatti ha conquistato una clientela affezionata e sempre in crescita in virtù delle sue ottime proposte sia per quanto riguarda le golosità (soprattutto i celebri crostini) e gli eccellenti vini della Sardegna, che per l’atmosfera unica di un locale che si rinnova ogni sera con iniziative culturali, mostre, rassegne di poesia e così via. Un vero “must” per le serate nella Città delle Torri.

Osteria del Montesino osteria Bologna: il locale

Il locale, punto d’incontro ormai da tanti anni per chi è in cerca di un’osteria tradizionale, rustica, con un’accoglienza familiare e calorosa, vanta circa cinquanta coperti interni, divisi in due sale ricche di storia, come testimoniano le locandine e i manifesti appesi alle pareti. Tra i vanti dell’osteria Bologna c’è sicuramente la sua cucina, ricca di specialità sarde gustose e preparate a regola d’arte secondo i dettami della tradizione. In vent’anni di attività, il locale è stato conosciuto e apprezzato da un pubblico sempre più vasto, che qui ancora oggi sa di poter trovare sempre l’atmosfera immutata di tanti anni fa, la stessa qualità della cucina e la stessa cortesia.

Osteria del Montesino osteria Bologna: un posto davvero per tutti

Non c’è una singola fascia d’età che si troverà più a suo agio di altre presso gli ambienti accoglienti dell’osteria Bologna: qui, grazie alla cortesia e alla professionalità dei titolari e del personale, chiunque si sente davvero a casa, in un contesto di familiarità e di amicizia. Si tratta di un luogo ideale per andare alla scoperta delle specialità tipiche della cucina sarda, senza però rinunciare a dell’ottima musica per incorniciare la propria esperienza enogastronomica e avendo modo di assistere a moltissimi eventi culturali e mostre d’arte, che fanno di questo locale non soltanto un indirizzo sicuro per chi vuole bere un buon bicchiere o assaggiare un piatto delizioso della tradizione, ma anche soddisfare il cuore e la mente con iniziative di sicuro interesse.

Osteria del Montesino osteria Bologna: tante specialità al giusto prezzo

Sono soprattutto i prelibati crostini, offerti in moltissime varietà, ad attirare sempre nuovi clienti presso l’osteria Bologna e a far tornare immancabilmente chi ha già avuto la fortuna di conoscerla, ma i servizi dell’osteria sono davvero tanti, con un rapporto qualità-prezzo decisamente concorrenziale. La cucina è aperta fino all’1.15 ed è per questo che nelle due sale del locale arrivano nuovi clienti a tutte le ore, da chi si ferma per cena a chi preferisce l’aperitivo, senza dimenticare chi vuole concludere la propria serata con un bel bicchiere di Cannonau.

Osteria del Montesino osteria Bologna: un vecchio amico che non tradisce mai

Nel centro riconosciuto della movida “bohémien” della città, Via del Pratello, il locale è rinomato per i crostini, le bruschette, i panini con pane speciale di patate, per il pane carasau, per i primi del giorno, per l’ottimo vino delle terre sarde e in genere per tutto quello che ogni giorno si rinnova nel menù, senza però tradire i vecchi classici che hanno fatto la fortuna del locale. L’Osteria del Montersino, con il suo fascino tutto particolare dato dalle luci soffuse, dai manifesti appesi alle pareti, dalla musica in sottofondo, è davvero un porto sicuro nella notte bolognese.

Osteria del Montesino osteria Bologna: la cucina tipica sarda

La tipica cucina della Sardegna nasce da tante influenze e mutazioni, ed è ancora oggi molto varia, declinata in modi diversi a seconda delle zone. Presso l’Osteria del Montersino è possibile gustare tante di queste specialità, dai classici malloreddus o gnocchetti sardi ai molti tipi di pane come il pane carasau o il pane guttiau, ma è impossibile non menzionare porceddu, frgula, culurgiones, zuppa gallurese e i prelibati vini. Per maggiori informazioni, basta collegarsi al nuovo sito all’indirizzo www.osteria.bologna.it.

Osteria del Montesino osteria Bologna: i crostini

Tra le specialità più note del locale ci sono sicuramente i crostini, che da oltre vent’anni fanno bella mostra di sé del menù in una quantità impressionante di varianti, tutte realizzate con gli ingredienti più genuini e golosi. I crostini dell’osteria Bologna si rifanno alla tradizione sarda ma allo stesso tempo la sanno rielaborare con un occhio di riguardo per la modernità e sono la scelta ideale sia per chi è in cerca di una cena informale ma ricca di gusto sia per chi, durante l’aperitivo o a fine serata, vuole mettere qualcosa sotto i denti senza rinunciare mai alla qualità.

Osteria del Montesino osteria Bologna: gli gnocchetti sardi

Gli gnocchetti sardi, come in italiano vengono chiamati i caratteristici malloreddus, sono uno dei grandi classici della cucina tipica della Sardegna. Sono lunghi circa 2 centimetri o anche di più e hanno la forma di conchiglie rigate. Tante sono le ricette che hanno come protagonisti gli gnocchetti sardi, anche presso l’osteria Bologna. I malloreddus vengono chiamati cigiones o ciciones nel sassarese, macarones caidos o macarones de punzu nel Logudoro, cravaos nel Nuorese; molto classici, tra i vari sughi con i quali vengono preparati, quelli alla campidanese, con salsiccia sarda e zafferano, senza dimenticare abbondante pecorino.

Osteria del Montesino osteria Bologna: il Vermentino

Tra i vini più tipici della Sardegna, che è possibile ordinare anche presso l'osteria Bologna, c’è il Vermentino, in particolare il Vermentino di Gallura DOCG ma anche l'Alghero Vermentino frizzante e il Vermentino di Sardegna. Si tratta di un vitigno versatile: infatti questi vini possono essere usati per accompagnare ogni portata ma anche come aperitivo. In particolare, il Vermentino di Sardegna è ideale se abbinato con antipasti di pesce, ostriche, conchiglie, pesce alla griglia, per il suo sapore amabile, secco, sapido e fresco. La produzione di questo vino è consentita nelle province di Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari.

Osteria del Montesino osteria Bologna: il Cannonau

Grande classico della Sardegna, il Cannonau è sicuramente il più celebre dei rossi dell’isola, concentrato soprattutto nelle sue zone più centrali, ed è da sempre uno dei preferiti dagli avventori dell’osteria Bologna. Il vino DOC Cannonau di Sardegna è ottenuto per il 99% di uve Cannonau e il restante 1% (massimo) da uve di produzione locale; tra le sotto denominazioni da ricordare il Cannonau di Sardegna Capo Ferrato e il Cannonau di Sardegna Jerzu. Questo vitigno è antichissimo, tanto che sono stati trovati nell’isola anche resti di vinaccioli risalenti a più di tre millenni fa.

Osteria del Montesino osteria Bologna: Via del Pratello

Il Pratello è una delle zone più famose di Bologna, vero centro della movida, ricchissimo di osterie amatissime, come l’Osteria del Montersino. È conosciutissimo per la sua vita notturna, non soltanto per quanto riguarda i ristoranti o le trattorie, ma anche per le iniziative culturali sempre diverse. Arrivare al locale è semplicissimo: da via Marconi, direzione Piazza Malpighi, sulla destra c'è via del Pratello. Il Montesino è a metà via, sulla sinistra. Quasi per la sua totalità via del Pratello, tempio della vita bohemienne non solo universitaria, è coperta dai tipici portici bolognesi.

Osteria del Montesino osteria Bologna: Bologna

Bologna, la “dotta” e la “grassa”, è una città universitaria antichissima, assai ricca di testimonianze del passato nonché centro più importante dell’Emilia. Città della musica UNESCO dal 2006 e capitale europea della cultura nel 2000, Bologna, celebre per i suoi bellissimi portici (38 chilometri solo nel centro storico) e le celebri torri (la Torre degli Asinelli e la Garisenda), ha tantissimo da offrire: tradizionale è l’ospitalità delle sue trattorie e osterie, come l’Osteria del Montersino, soprattutto se collocate nell’affascinante zona del Pratello.

Osteria del Montesino osteria Bologna: il pane carasau

Il pane carasau è il più tipico pane sardo, originario della Barbagia ma ormai diffusissimo non solo in Sardegna ma in tutta Italia, anche con il nome “carta musica” derivato dal caratteristico suono che si fa quando lo si mastica. Realizzato solo con lievito, sale, acqua e farina (in due varianti, con fior di farina di grano duro oppure di farina d’orzo), il pane carasau segue un processo di panificazione molto complesso ed è a sua volta consumato in vari modi, ad esempio come pane guttiau (bagnato con olio, salato e lievemente abbrustolito) o pane vrattau (a strati con sugo di pomodoro e pecorino grattugiato).

Osteria del Montesino osteria Bologna: i dolci sardi

La cucina della Sardegna è nota anche per la qualità dei suoi dolci, che variano da regione a regione dell’isola ma che condividono gusti e sapori davvero squisiti. Tra i classici le seadas, dischi di pasta sottile con ripieno di pecorino fresco, fritti e ricoperti di miele, le casadinas con il formaggio fresco al limone, le pardulas campidanesi, l’arantzada del nuorese, i dolci carnevaleschi come cattas e frisolas, l’orilleta, l’abbamele, i banchini, i mustaccioli, il biancomangiare di Alghero, i bucconettes, le tiricche e tanto altro.