La storia di Osteria Bologna Osteria del Montesino

Osteria del Montesino, tradizione sarda ed eventi culturali

Servizi

Un’atmosfera sempre calda e accogliente, per chi vuole unire cultura e gusto

Vent’anni di vini e sapori dalla Sardegna

L’Osteria del Montesino a Bologna è la dimostrazione che la cultura gastronomica e la cosiddetta cultura “alta”, fatta di poesia e arte figurativa, musica e letteratura, possano e anzi debbano andare di pari passo. Presso questo locale rustico e caloroso, infatti, in oltre vent’anni, le ben note prelibatezze della tradizione sarda – dai malloreddus, i tipici gnocchetti protagonisti di tanti sughi prelibati, al pane carasau, dalla vasta selezione di primi fino agli eccellenti vini come Cannonau e Vermentino – si sono abbinate a eventi, mostre, iniziative culturali di ogni genere. Non a caso l’osteria si trova in una delle zone più suggestive in assoluto di Bologna, il celebre “Pratello” che ancora oggi raccoglie la vita più bohemienne, universitaria ma non solo, della città delle due torri.

Le “ricette” per un’esperienza indimenticabile

Sono tanti i punti di forza dell’Osteria del Montesino a Bologna, ormai da circa due decadi un must per tutti coloro che si trovano in una delle vie più centrali della città e vero tempio della movida bolognese. Tra le attrattive più importanti sono da ricordare:

- Cucina tipica della Sardegna con menù costantemente rinnovato, selezione di primi, vini del territorio, varietà di crostini di tutti i tipi

- Locale perfetto per ogni fascia d’età

- Organizzazione di eventi e mostre culturali di ogni genere

- Favorevole rapporto qualità-prezzo

- Ambiente caldo e accogliente, con 50 coperti interni divisi in due sale

- Cucina aperta fino all’1 e 15 di sera

- Sottofondo musicale discreto e curato

- Orari: da lunedì a domenica, dalle 19:00 alle 22:00

Per arrivare presso il ristorante basta seguire via Marconi in direzione di Piazza Malpighi. Sulla destra si trova via del Pratello, e il Montesino si trova a metà via, sulla sinistra.